Chi è Breton

Tecnologia d’avanguardia al servizio delle imprese

Breton – pioniere nello sviluppo di tecnologie e materiali avanzati – è leader internazionale dal 1963 nella progettazione e produzione di macchine e impianti industriali d’avanguardia per la lavorazione della pietra naturale, della ceramica, dei metalli, nello sviluppo di impianti per la pietra composita e nella stampa additiva.

Scrolla

Una filosofia sempre rivolta alla ricerca

Breton, una realtà italiana che ha rivoluzionato il comparto industriale dei materiali lapidei a livello globale, è stata fondata nel 1963 dal cav. Marcello Toncelli insieme a un team di 2 soci e 3 collaboratori.

Breton oggi è una realtà globale presente in più di 100 paesi nel mondo e conta circa 1000 addetti.
Nella sua storia Breton conta più di 417 invenzioni brevettate, per un totale di oltre 1700 brevetti depositati nel mondo. Nel dipartimento di ricerca e sviluppo lavorano circa 150 tra tecnici e ingegneri dedicati alle attività di consulenza, progettazione e sviluppo di sistemi custom, per assicurare il vantaggio competitivo ai propri clienti.

Il fondatore

Marcello Toncelli

Il fondatore di Breton, Marcello Toncelli, era originario di Piombino (Livorno) e si trasferì in Veneto nel secondo dopoguerra. Aveva visione, genialità e intuizione.
Era un gran lavoratore determinato a conseguire le sue idee rivoluzionarie nel settore. Ha innovato processi e prodotti contribuendo all'introduzione di processi industriali di lavorazione nel settore lapideo, naturale e composito.

Scopri la storia di Breton

Il dinamismo di Breton fonte di ispirazione per un gruppo in costante evoluzione

Breton in numeri

Fondata nel 1963 dal Cav. Marcello Toncelli, Breton S.p.A. ha il proprio quartier generale in Italia a Treviso (Castello di Godego) e conta altre due sedi produttive (a Campiglia dei Berici e Vedelago), sei filiali estere, quasi mille dipendenti e si è imposta sul mercato globale grazie alla sua filosofia sempre rivolta alla ricerca.

L'unicità dell'individuo come valore

Vision

Breton crede nelle individualità come strumento di difesa contro l’omologazione.
In un clima di apertura e condivisione, l’unicità dell’individuo e la forza di ciascuna idea sono gli ingredienti necessari per raggiungere insieme risultati importanti e di valore.

Grazie alla valorizzazione delle singole individualità, Breton crea la sua unicità.

L’innovazione come missione

Mission

La missione di Breton è aiutare i propri clienti, con competenze e modelli consolidati da 60 anni di esperienza, per innovare i processi e le performance produttive.
Con i propri clienti Breton instaura una sinergia operativa, in un clima di apertura e condivisione. Tra i fattori determinanti della creazione di valore aggiunto c’è la personalizzazione dei prodotti e dei servizi mirati a soddisfare le particolari esigenze delle imprese.

Per realizzare questi obiettivi Breton si basa sul connubio tra un’anima ingegneristica – dedita alla ricerca e sviluppo di soluzioni innovative – e una produttiva, rivolta alla soddisfazione del cliente.

Breton oggi

Breton S.p.A. ha il proprio quartier generale in Italia a Treviso (Castello di Godego) e conta altre due sedi produttive (a Campiglia dei Berici e Vedelago), sei filiali estere, quasi mille dipendenti e si è imposta sul mercato globale grazie alla sua filosofia sempre rivolta alla ricerca.

Scopri di più in altre sezioni